> Soluzioni > Gestione della Partizione > Come risolvere il windows 10 avvio lento dopo aggiornamento

Come risolvere il windows 10 avvio lento dopo aggiornamento

15/10/2020 Modificato da Lucas in Gestione della Partizione

Sommario:

Dopo l’aggiornamento a creators update il tuo pc è bloccato all’avvio? Leggi questa pagina, ti mostra come risolvere il problema di Windows 10 avvio lento dopo aggiornamento a creators update in 2017 e 2018. Iniziamo a vedere le guide professionali:

  Scarica GratisPer Windows

 60 Milioni di Utenti

Fino adesso, Microsoft ha lanciato 3 aggiornamenti magiori di Windows 10, includono Windows 10 Anniversary Update 1607, Windows 10 Creators Update 1703 e Windows 10 Fall Creators Update 1709. Ogni update causa un problema comune: Windows 10 avvio lento dopo aggiornamento, e questo problema di avvio lento molto succederà molto probabilmento nell’aggiornamento in arrivo in 2018.

Suggerimento
Tutte le soluzioni sono completamente illustrate con immagini. Se i metodi precedenti sono difficili da completare o non riescono a velocizzare il computer all'avvio, abbandonali e prova quello successivo.

Nota: Tutte le soluzioni sono illustrate con screen shot, se uno dei modi non risolvere il problema. Si prega di provare un'altro.

1. Attendere per il nuovo aggiornamento

Non devi fare niente ma solo aspettare Microsoft lancia il prossimo aggiornamento per corregere il bug. Abbiamo notato che dopo l’aggiornamento di Windows, in alcuni casi l’utilizzo del disco è arrivato al 100%. Se per te il tempo di avvio è accessibile, puoi soltanto attendere il nuovo aggiornamento.

Per controllare e installare il nuovo aggiornamento Windows:

controllare aggiornamento Windows

Aprire le "Impostazioni" -> "Windosw Update" -> poi clic su "Verifica disponibilità aggiornamenti". Dopo la ricerca di aggiornamento, installarlo se c’è un nuovo update.

Non vuoi aspettare il prossimo update? Puoi anche provare di riportare il Windows alla versione precedente.

2. Disabilitare i processi all’avvio

I processi all’avvio svuotano la memoria del computer, prolungano il tempo di avvio. Quindi puoi disabilitare i processi e ridurre il tempo d’avvio.

Passo 1. Aprire la Gestione attività premendo contemporaneamente i 3 tasti Ctrl + Shift + Delete.
Passo 2. Slezionare la scheda Avvio e disabilita i processi non neccessari.

terminare i processi all'avvio per risolvere il windows avvio lento dopo aggiornamento

Passo 3. Andare alla scheda Servizi, filtrare i servizi inutile poi un clic destro sul mouse e  Arresta.

disabilitare i servizi inutili per ridurre il tempo di avvio

3. Disabilitare Avvio rapido

L’avvio rapidio è stato attivato predefinito in Windows 10, consente di riddure i tempi di avvio del sistema dopo l’arresto. Ma tanti utenti segnalano che la funzionalità causa spesso dei problemi.

Passo 1. Aprire Impostazione -> Sistema -> Alimentazione e sospensione -> poi cliccare Impostazioni di risparmio energia aggiuntive.
Passo 2. Cliccare Specifica comportamento pulsanti di alimentazione.

specifica i pulsanti di alimentazione per disattiva avvio rapido

Passo 3. Cliccare Modifica le impostazioni attualmente non disponibili.
Passo 4. Cancellare Attiva avvio rapido (scelta consigliata) e salva cambiamenti.

disabilitare avvio rapido per risolvere problema di windows avvio lento

Passo 5. Alla fine riavviare il Windows 10 e controllare se il computer avvia velocemente.

4. Fare il defrag di HDD/SSD e ottimizzare la prestazione del disco

La corruzione e l’invecchiamento del disco rigido può causare anche Windows avvio lento dopo aggiornamento. Scaricare EaseUS Partition Master, questo è un software gratuito di partizione dei HDD/SSD, per ottimizzare i dischi rigidi. Al menu principale, cliccare Strumenti > Ottimizzazione del sistema per scaricare ToolM.

Passaggio 1. Lanciare EaseUS ToolsM sul PC. Selezionare "System Cleanup".

cliccare system cleanup

Passaggio 2. Cliccare "Analyze" per fare il software cercare file inutili.

cliccare Analyze

Passaggio 3. Dopo l'analisi, cliccare "Clean up" per eliminare i file selezionati.

cliccare Cleanup per eliminare file inutili

5. Cambiare l’ordine del disco di avvio in BIOS

Adesso tanti utendi stano usando un pc con almeno 2 dischi rigidi. Dopo l’aggiornamento oppure una nuova installazione, hanno bisogno di cambiare la proprietà dei dischi di avvio. Adesso impostare il disco con performance più alta come predefinito di avvio, per esempio lo SSD.

Passo 1. Avviare il pc, premere il tasto ESC, F1, F2, F8 o F10 per entrare nel BIOS.

Passo 2. Selezionare la scheda Boot con le freccie della tastiera. I dispositivi di sistema sono elencati in ordine di proprietà.

Passo 3. Per cambiare la proprietà del disco, spostare le posizioni dei dischi.

Passo 4. Premere F10 per salvare la modifica ed uscire dal BIOS, poi il computer riavvia e le impostazioni sono state modificate.

cambiare ordine del disco di avvio in BIOS
  Scarica GratisPer Windows

 60 Milioni di Utenti