EaseUS Partition Master

Come migrare Windows 10 su SSD? [Guida passo passo 2024]

Hai bisogno di una guida per migrare il sistema operativo su SSD? Segui questa pagina e otterrai una guida completa per migrare da solo Windows 10 su SSD con successo.

Contenuto

Sommario della pagina

Pubblicato da

Aria

Aggiornato nel 05/20/2024

Come posso migrare il mio Windows 10 su un nuovo SSD? È necessario spostare Windows 10 su un altro disco SSD? Questa pagina contiene tutto ciò che devi sapere sulla migrazione del sistema operativo. Qui, prenderemo Windows 10 come esempio per mostrarti come migrare Windows 10 su SSD da solo con successo:

  1. #1. Download gratuito del software di migrazione da Windows 10 a SSD
  2. #2. Configura SSD per la migrazione di Windows 10
  3. #3. Migrare Windows 10 su SSD
  4. #4. Imposta SSD come unità di avvio in Windows 10

Migrare Windows 10 su SSD

  • Durata: 30-45 minuti.
  • Utenti idonei: tutti i livelli di utenti.
  • Obiettivo: migrare Windows 10 su SSD, passare da Windows 10 a SSD senza problemi di avvio.
  • Si applica anche a: Migrazione di Windows 11/8.1/8/7 e Windows XP/Vista su SSD.

Come spostare o migrare Windows 10 su SSD senza perdere dati [Guida completa]

Quindi, come posso trasferire il mio sistema operativo su un nuovo SSD? Poiché la procedura complessiva è complessa, qui ti presenteremo una guida completa che puoi seguire per migrare da solo Windows 10 su SSD con successo. Iniziamo da qui:

#1. Download gratuito del software di migrazione da Windows 10 a SSD

Tieni presente che la migrazione del sistema operativo Windows su un nuovo disco richiede l'aiuto di un software di migrazione del sistema operativo affidabile, poiché Windows 10 stesso non contiene una funzionalità di migrazione del sistema.

EaseUS Partition Master , con la sua funzionalità Migrate OS, può soddisfare la tua esigenza di trasferire e spostare l'intero sistema operativo su un nuovo SSD con semplici clic. Semplifica la complessa procedura in pochi clic e tutti i livelli di utenti Windows possono applicare questo strumento per chiedere aiuto. Puoi scaricare e installare direttamente questo software sul tuo PC e quindi passare al passaggio successivo.

  • 🔢Complessità: facile
  • 🧑🏻‍💻Sistema operativo supportato: Windows 10, Windows 11 e versioni precedenti di Windows 8.1/8/7, ecc.
  • 🏅Vantaggi e vantaggi: per tutti i livelli di utenti, facile da usare, nessuna perdita di dati, nessuna reinstallazione del sistema.
  • 🎯Si applica a: migrazione e trasferimento del sistema operativo da HDD a SSD , HDD, HDD ibrido/SSD su tutti i sistemi Windows.

#2. Configura SSD per la migrazione di Windows 10

Il secondo passaggio è configurare il nuovo SSD per il tuo PC. Tieni presente che la capacità di archiviazione del tuo nuovo SSD deve essere uguale o maggiore dello spazio utilizzato dell'unità C del sistema Windows 10. Inoltre, assicurati di installare correttamente l'SSD sul tuo computer Windows 10 prima di iniziare con i passaggi di configurazione successivi qui:

Passaggio 1. Spegni il PC e installa un nuovo SSD su Windows 10.

  • Per SSD SATA: collegalo alla scheda madre del computer tramite il cavo di connessione dati e SATA.
  • Per SSD NVMe o M.2: inseriscilo nello slot SSD e fissa le viti.

Installa SSD

Passaggio 2. Configura e inizializza l'SSD con lo stesso stile di partizione del disco dell'unità del sistema operativo corrente.

  • Apri Gestione disco, fai clic con il pulsante destro del mouse sul disco del sistema operativo corrente e seleziona "Proprietà".
  • Conferma e visualizza lo stile della partizione del disco nella sezione del volume, MBR o GPT.
  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio non allocato dell'SSD e selezionare "Inizializza disco", impostare SSD sullo stesso stile di partizione del disco della vecchia unità: MBR - MBR ; GPT-GPT .

Immagine dell'unità SSD inizializzata

#3. Guida per migrare Windows 10 su SSD

Una volta che il tuo SSD è configurato e pronto per la migrazione del sistema operativo in Windows 10, puoi ora seguire i passaggi qui per migrare il sistema operativo su SSD con l'aiuto di un affidabile software di migrazione del sistema operativo: EaseUS Partition Master.

1. Avvia EaseUS Partition Master, vai alla sezione Clona, fai clic su "Migra sistema operativo" e fai clic su "Avanti" per continuare.

seleziona migrazione sistema operativo

2. Seleziona l'SSD di destinazione su cui desideri migrare il sistema operativo Windows e fai clic su "Avanti".

seleziona una posizione e fai clic su Scansione

3. Fare clic su "Sì" per confermare che si desidera eseguire l'operazione.

4. Fai clic su "Avvia" per avviare la migrazione del tuo sistema operativo sul nuovo SSD.

visualizzare in anteprima il layout

#4. Cambia e imposta SSD come unità di avvio in Windows 10

Quando hai cambiato il sistema operativo in SSD, dovrai configurare il nuovo SSD con il sistema operativo come unità di avvio anziché il vecchio disco nelle impostazioni del BIOS.

Ecco i passaggi dettagliati che puoi seguire:

Passo 1. Spegni e riavvia il computer, quindi premi F2/F8/F11 o il tasto Canc per accedere alle impostazioni del BIOS.

Passaggio 2. Vai al menu Avvio e imposta il nuovo SSD con Windows 10 migrato come unità di avvio nella sezione Priorità avvio.

Imposta il nuovo SSD con Windows 10 migrato come unità di avvio

Passaggio 3. Premere F10 o salvare le modifiche e uscire dal BIOS. Quindi riavviare il PC.

Attendi pazientemente l'avvio del computer. Potrai quindi accedere con la tua password e iniziare a lavorare come sul nuovo SSD.

Successivamente, dovresti essere in grado di eseguire Windows 10 sul nuovo SSD e goderti una vita informatica più veloce. Se questa guida tutorial ha funzionato e hai cambiato il disco del sistema operativo su SSD, sentiti libero di condividere questa pagina per aiutare altri tuoi amici online:

 

Suggerimento bonus: cosa fare con la vecchia unità del sistema operativo dopo la migrazione del sistema operativo su SSD su Windows 10

Alcuni di voi potrebbero avere la stessa domanda qui: cosa faccio con l'unità del sistema operativo? Come posso gestire il vecchio disco di sistema o cosa devo fare con il vecchio disco del sistema operativo dopo aver migrato il mio sistema operativo sul nuovo SSD?

Ecco un elenco di suggerimenti che puoi seguire per imparare a utilizzare un vecchio disco sul tuo computer:

#1. Reimposta la vecchia unità del sistema operativo come disco dati

Se desideri semplicemente utilizzare la vecchia unità del sistema operativo come seconda unità dati sul tuo computer per separare dati e sistema operativo, puoi formattare direttamente la vecchia partizione del sistema operativo per pulire rapidamente le partizioni per salvare nuovi contenuti.

EaseUS Partition Master, con la sua funzione Formattazione, può aiutarti.

Passaggio 1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione del disco rigido e scegliere l'opzione "Formatta".

Passo 2. Nella nuova finestra, imposta l'etichetta della partizione, il file system e la dimensione del cluster per la partizione, quindi fai clic su "OK".

Passaggio 3. Viene visualizzata una finestra di avviso, fare clic su "Sì" per continuare.

Passo 4. Fare clic sul pulsante "Esegui 1 attività", quindi fare clic su "Applica" per avviare la formattazione della partizione del disco rigido.

#2. Cancella completamente il vecchio disco del sistema operativo e pulisci i dati per venderli

Se desideri vendere la vecchia unità del sistema operativo, puoi rivolgerti a un affidabile software di pulizia del disco rigido per cancellare completamente tutto ciò che è presente sull'unità. Quindi puoi venderlo online.

EaseUS Partition Master offre anche una funzione di cancellazione del disco che puoi applicare per ripristinare la vecchia unità come nuova seguendo i passaggi qui:

Abbiamo impostato due opzioni per cancellare i dati. Scegli quello che ti serve.

Opzione 1. Cancella partizione

  • Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione da cui desideri cancellare i dati e seleziona "Cancella".
  • Nella nuova finestra, imposta l'ora per la quale desideri cancellare la partizione, quindi fai clic su "OK".
  • Fare clic sul pulsante "Esegui 1 attività" nell'angolo in basso a destra, verificare le modifiche, quindi fare clic su "Applica".

Opzione 2. Cancella disco

  • Selezionare l'HDD/SSD. E fare clic con il tasto destro per scegliere "Wipe Disk".
  • Imposta il numero di volte in cui cancellare i dati. (È possibile impostare un massimo di 10.) Quindi fare clic su "OK".
  • Fare clic su "Esegui 1 attività" e quindi su "Applica".

Dovrei migrare Windows 10 su SSD? Sì, ed ecco perché

Dovrei migrare Windows 10 su SSD? Certo che si. Finché disponi del budget per l'acquisto di un nuovo SSD, vale la pena dedicare tempo ed energie all'aggiornamento del disco di Windows 10 su SSD. Ecco perché:

1. Windows 10 detiene ancora la quota di mercato maggiore

Secondo statcounter , entro luglio 2023, Windows 10 rappresenterà il 71,1% della quota di mercato delle versioni desktop di Windows a livello mondiale. Sebbene scenda leggermente nello stato della quota di mercato, come mostrato nell'immagine seguente:

Quota di mercato di Windows 10 luglio 2023

Fonte immagine: https://gs.statcounter.com/os-version-market-share/windows/desktop/worldwide

Inoltre, secondo EaseUS Disk Drive Stats Report 2 (basato sul sondaggio tra gli utenti delle unità disco EaseUS), circa il 51,31% degli utenti utilizza Windows 10 e il 28,26% degli utenti utilizza Windows 11.

Immagine dei dati sullo stato dell'utente di Windows 10 e Windows 11

2. La maggior parte dei computer Windows 10 sta invecchiando e non è compatibile con Windows 11

Secondo Microsoft , 1,4 miliardi di dispositivi attivi utilizzano Windows 10 o 11. E la maggior parte degli utenti desktop utilizza ancora Windows 10 sui propri computer. Questi utenti di Windows 10 non hanno effettuato l'aggiornamento a Windows 11 perché i loro computer stanno invecchiando e la maggior parte di questi computer non soddisfa i requisiti di sistema di Windows 11 .

Per sapere se il tuo PC supporta Windows 11, potresti aver bisogno di:

Con il passare del tempo, i computer Windows 10 invecchiano ancora di più e l'aggiornamento del disco del sistema operativo su un nuovo HDD o SSD è una buona scelta per ottimizzare le prestazioni dei computer poiché l'SSD offre prestazioni migliori rispetto all'HDD.

Quando dovrei migrare Windows 10 su SSD?

Quindi quando dovrei migrare Windows 10 su un disco SSD? Oppure, in quali situazioni dovrò aggiornare e migrare il sistema operativo Windows 10 su un nuovo SSD?

Ecco un elenco di situazioni e, se ne riscontri una, dovrai migrare il sistema operativo su SSD:

  • Windows 10 si blocca senza motivo
  • Windows 10 è lento nell'avvio, nell'esecuzione e nell'arresto
  • I programmi Windows 10 si bloccano durante l'esecuzione
  • Il computer Windows 10 si blocca o si blocca durante l'esecuzione di giochi o programmi di grandi dimensioni
  • Il trasferimento di file si blocca, ad esempio il trasferimento di file di Windows 10 è bloccato al 99% o giù di lì.
  • È lento aprire file su un'unità locale, ecc.

Conclusione

La migrazione del sistema operativo Windows 10 su un disco SSD è complessa ma possibile con i metodi e i tutorial corretti. Questa pagina presenta un elenco di motivi e situazioni che spiegano perché e quando è necessario aggiornare il disco del sistema operativo Windows 10 a un disco SSD.

Per fare ciò, è necessario ottenere un software affidabile di migrazione del sistema operativo - EaseUS Partition Master e configurare l'SSD ready. Quindi, esegui i passaggi menzionati al punto 3 per scoprire come migrare Windows 10 su SSD con il software Migrate OS in EaseUS Partition Master:

  1. 1. Esegui EaseUS Partiton Master in Windows 10.
  2. 2. Scegli Migra sistema operativo e fai clic su Avanti.
  3. 3. Seleziona l'SSD di destinazione per migrare Windows 10.
  4. 4. Fare clic su Sì e Avvia per spostare il sistema operativo.
  5. 5. Seguire la nota di avvio e reimpostare l'SSD come unità di avvio.

Se hai ulteriori domande sulla migrazione del sistema operativo, segui e troverai le risposte nella parte successiva.

Domande frequenti sulla migrazione del sistema operativo su SSD in Windows 10

Qui abbiamo anche raccolto alcuni argomenti importanti sulla migrazione del sistema operativo in Windows 10. Se sei interessato, continua a leggere e trova le risposte desiderate qui:

1. Quali sono i vantaggi della migrazione da Windows 10 a SSD?

  • Migliora le prestazioni del computer e riduci al minimo la durata di avvio e arresto.
  • Migliora la velocità di lettura e scrittura del computer.
  • Aumenta la velocità di trasferimento dei file.
  • Migliora l'esperienza di gioco.
  • Crea più spazio per salvare i dati sul secondo disco.
  • Isola il sistema operativo con i dati, rendendo la gestione dei dati più intelligente.

2. Qual è il miglior software SSD per la migrazione di Windows 10?

Ecco un elenco di software di migrazione del sistema operativo molto apprezzati dagli utenti e dai professionisti di tutto il mondo per la migrazione del sistema operativo:

  • EaseUS Partition Master
  • Macrium Riflette
  • Migrazione dei dati Samsung
  • Copia di Paragon Drive
  • Clonezilla

Tieni presente che, a parte EaseUS Partition Master, gli altri quattro software richiedono la clonazione del disco per la migrazione del sistema operativo. Per migrare semplicemente il sistema operativo solo su un nuovo SSD, chiedi aiuto al software EaseUS.

3. Posso migrare gratuitamente Windows 10 su SSD?

Si certo. Puoi migrare Windows 10 su SSD gratuitamente utilizzando un affidabile software di clonazione del sistema operativo. EaseUS Partition Master Free edition, con la sua funzione Partition Clone, ti consente di clonare gratuitamente il sistema Windows 10 su SSD.

Per una guida passo passo, segui questa pagina per apprendere i dettagli: Clona Windows su SSD gratuitamente .

4. In quanti modi posso spostare Windows 10 da HDD a SSD?

Secondo un post di Microsoft su come spostare Windows 10 da HDD a SSD, abbiamo concluso quattro metodi pratici da provare:

#1. Per spostarlo da HDD a SSD senza problemi di avvio, puoi utilizzare un software di migrazione del sistema operativo come EaseUS Partition Master per assistenza:

Avvia EaseUS Partition Master, seleziona Migra sistema operativo, seleziona SSD come disco di destinazione e conferma per migrare Windows 10 su SSD.

#2. Scegli Immagine di sistema se SSD è uguale o più grande del disco rigido:

  • Crea un'immagine di sistema in Windows 10
  • Ripristina l'immagine del sistema Windows 10 su un SSD esistente

Per una guida dettagliata, puoi fare riferimento a questa pagina per assistenza: Come spostare Windows 10 su un'altra unità .

#3. Scegli Clona sistema se l'SSD è più piccolo del disco di Windows (assicurati che il nuovo SSD abbia una capacità uguale o maggiore rispetto al sistema e all'unità di avvio):

È possibile selezionare un software di clonazione del sistema per clonare Windows e avviare le partizioni su un nuovo SSD. Per maggiori dettagli, fai riferimento a Come clonare Windows 10 su SSD per assistenza.

#4. Rimuovi il vecchio disco rigido del sistema operativo, installa un nuovo SSD, reinstalla Windows 10 direttamente sull'SSD, ricollega il disco rigido e formattalo. Puoi seguire Come reinstallare Windows 10 su SSD per conoscere i dettagli.

Come possiamo aiutarti

Scopri L'autore

Pubblicato da Aria

Aria è una fan della tecnologia. È un onore essere in grado di fornire soluzioni per i tuoi problemi con il computer, come il backup dei file, la gestione delle partizioni e problemi più complessi.

Leggi la biografia completa

Recensioni dei Prodotti

Recensioni dei Prodotti

TrustScore 4.7 | 49 recensioni
  • Mi piace il fatto che le modifiche apportate con EaseUS Partition Master Free non vengano immediatamente applicate ai dischi. Rende molto più semplice immaginare cosa accadrà dopo aver apportato tutte le modifiche. Penso anche che l'aspetto generale di EaseUS Partition Master Free renda semplice qualsiasi cosa tu stia facendo con le partizioni del tuo computer.

    Scopri di più
  • Partition Master Free può ridimensionare, spostare, unire, migrare e copiare dischi o partizioni; convertire disco tra logico e primario, modificare etichetta, deframmentare, controllare ed esplorare la partizione; e altro ancora. Un aggiornamento premium aggiunge supporto tecnico gratuito e la possibilità di ridimensionare i volumi dinamici.

    Scopri di più
  • Non eseguirà l'immagine calda delle tue unità né le allineerà, ma poiché è abbinato a un gestore delle partizioni, ti consente di eseguire molte attività contemporaneamente, invece di limitarti a clonare le unità. Puoi spostare le partizioni, ridimensionarle, deframmentarle e altro ancora, insieme agli altri strumenti che ti aspetteresti da uno strumento di clonazione.

    Scopri di più

EaseUS Partition Master

Gestisci le partizioni e ottimizza i dischi in modo efficiente

Scarica Gratis 

Windows 11/10/8/7Sicuro al 100%

Ottieni EaseUS Partition Master

Il tuo miglior compagno per il partizionamento del disco, la conversione da MBR a GPT/GPT a MBR e persino la migrazione del sistema operativo