> Soluzioni > Recupero di Storage > Soluzione: È necessario inizializzare un disco per consentire a Gestione dischi logici di accedervi

Soluzione: È necessario inizializzare un disco per consentire a Gestione dischi logici di accedervi

‘È necessario inizializzare un disco per consentire a Gestione dischi logici di accedervi’ indica che il disco rigido esterno, SSD o unità flash non è stato inizializzato in MBR o GPT. Leggete questo articolo e scegliete la soluzione migliore per il vostro caso. Nel frattempo , lasciate che EaseUS Data Recovery Wizard vi aiuta a recuperare i dati dal disco rigido dopo l’inizializzazione.

 Versione Win

Tasso di recupero: 97,3%

Versione Mac

Recuperare in 3 passaggi

29/03/2019 Modificato da Lucas in Recupero di Storage

L’inizializzazione del disco - È necessario inizializzare un disco per consentire a Gestione dischi logici di accedervi

Sei uno dei proprietari delle vittime del disco rigido che rivedono quello prompt di Windows? Senti ansia quando ti trovi vari scelte? Essendo diverso dagli altri articoli simile intitolati ‘’disco sconosciuto non inizializzato’’, la soluzione suggerito in questo post viene fornita insieme al messaggio di errore, ti chiederà di selezionare i dischi e utilizzare la partizione in MBR o GPT per i dischi selezionati.

Ma molte persone si fermano lì anche se hanno avuto la soluzione, si sentono ancora confuse. Ora dividetele in due gruppi.

Uno. Il disco rigido in questione è un disco completamente nuovo e non formattato, senza che finora ci sia stato installato nulla.
Due. Si tratta di un disco già in uso. Contiene un sacco di file su di esso.

Come risolvere il problema ‘È necessario inizializzare un disco’ senza perdere i dati?

Ci sono due questioni:

Innanzitutto, per utilizzare correttamente un hard disk o SSD, il sistema operativo Windows ha bisogno di un file system. L’inizializzazione di un disk creerà le partizioni, creando anche il file system durante la formattazione delle partizioni e assegnando una lettera di unità ai volumi appena creati. Vale a dire, il messaggio implica che Windows non può accedere all'unità a cui è stato collegato, e l’inizializzazione del disco è l’unico modo per accedervi.

Secondariamente, per il disco già in uso, tuttavia, l’inizializzazione comporterà una perdita completa dei dati su di esso. Questo spiega perché alcune persone hanno difficoltà a scegliere cosa fare quando appare questo errore.

Fix #1 - Inizializzare il disco in MBR o GPT e recuperare i dati

A condizione che il vostro hard disk esterno, SSD o unità USB non sia difettoso o completamente morto, l’inizializzazione dovrebbe essere il modo più semplice e veloce per risolvere il problema. Infine, è possibile scaricare il programma di recupero dal software house EaseUS per ripristinare i dati dopo l’inizializzazione. Questo è l’altro modo per proteggere l’utente dalla perdita di tutto ciò che si trova su di esso.

①Inizializzare l’HDD/SSD/Unità USB

Durante l'inizializzazione, scegliere il formato tra MBR e GPT e dare ok per iniziare l’elaborazione. Al termine, il disco rigido con tutte le sue partizioni apparirà lì.

 Versione Win

Tasso di recupero: 97,3%

Versione Mac

Recuperare in 3 passaggi

②Recuperare i dati dal disco

Finché Windows rileva correttamente l’unità disco, lo stesso farebbe EaseUS Data Recovery Wizard. Eseguire il software, selezionare il disco rigido e eseguire la scansione.

Come procedere il recupero dati del disk con il programma:

Passo 1. Scegliere una posizione da scandire.

  • Assicurarsi che tutti i dischi dirigi siamo stati collegati e riconosciuti correttamente dal software.
  • Da quale unità sono andati persi i dati? Scegliere la relativa partizione dell’unità.
  • Fare clic sul pulsante Scansione.

selezionare il disco per iniziare la scansione

Passo 2. Attendere i risultati della scansione.

  • Ci vuole un po’ di tempo perché il processo della scansione dipenda da quanto spazio su disco è stato utilizzato.
  • È possibile provare a recuperare i dati persi non appena vengono visualizzati, anche se la scansione non è ancora terminata.

il programma scandisce i file sul disco

Passo 3. Filtrare il risultato e recuperare i dati.

Ci sono diversi modi per trovare i file di destinazione. In ogni caso, scegliete il metodo più veloce:

  • Partizione Persa: altri dati persi saranno trovati sulla partizione selezionata e messi in questa sezione se è stata formattata o eliminata prima.
  • Altri File:un risultato di scansione approfondita per i file meno recenti e i file senza nome o percorso.
  • Filtro: è estremamente utile quando si cerca un tipo specifico di file come immagini, documenti, musica, video, ecc.

recuperare i file

Selezionare i file e fare clic sul pulsante Recupera, è sempre possibile scegliere di visualizzare in anteprima i file prima di eseguire il recupero dei dati.

Fix #2 - Aggiornare il driver dell'unità non inizializzata

Questo metodo non funziona al 100%, ma i dati non verranno toccati.

A. Aprire Gestione dispositivi. (Fare un clic destro con mouse su Questo PC, e scegliere Gestione. Poi nel menu Utilità di sistema, fare un clic su Gestione dispositivi.)
B. Nella voce Unità disco, fare un doppio clic sul nome del dispositivo per aprire le proprietà.
C. Andare alla scheda Driver e fare un clic su Aggiorna driver.
D. Cliccare su Cerca automaticamente un driver aggiornato.

Alla fine, il problema potrebbe essere risolto. Si potrebbe anche interessare al problema dell’hard disco non riconosciuto da gestione dischi in Windows.

 Versione Win

Tasso di recupero: 97,3%

Versione Mac

Recuperare in 3 passaggi